POLPETTINE AL SUGO

20 10 2014

Polpettine al sugo

Ingredienti per circa 30 polpettine

200g macinato magro di manzo o vitello, 1 uovo, 50g mollica di pane, 40g parmigiano grattugiato, 40g emmenthal o pecorino toscano, ½ bicchiere vino bianco, 250g pomodori pelati, ½ bicchiere di latte, 1 scalogno, sale, pepe, peperoncino, prezzemolo tritato, olio extravergine.

 

Preparazione

Ammollate il pane nel latte. In una ciotola riunite la carne con l’uovo, il prezzemolo tritato, l’emmenthal (o il pecorino) e il parmigiano. Aggiungete il pane ben strizzato e sbriciolato finemente e aggiustate di sale e pepe. Impastate accuratamente fino a raggiungere la giusta consistenza, regolando con poco pangrattato, ma solo all’occorrenza. Con le mani leggermente umide formate delle polpettine rotonde di circa 2 cm di diametro. Adagiatele su un piatto spolverato di pangrattato e se avete tempo fatele riposare in frigo per una mezz’ora. Scaldate poco olio in una padella antiaderente e fate rosolare le polpettine rigirandole spesso con delicatezza. Sfumate con il vino, lasciate evaporare e aggiungete lo scalogno tritato finemente e i pelati schiacciati ( va bene anche la passata di pomodoro). Aromatizzate con sale, pepe e peperoncino a piacere e continuate la cottura a fiamma dolce per 25/30 minuti. Spolverizzate col prezzemolo fresco tritato e servite.

 

Trucchi e suggerimenti

Un bel piatto di inizio autunno che può diventare un pasto completo con scarpetta finale compresa!!!! E che dire se con quel bel sughetto ci facciamo pure “du spaghi”? O, per una presentazione più raffinata lo serviamo con del riso bollito a parte?

 





POMODORI GRATINATI AL FORNO

29 06 2014

pomodori al gratin

Ricomincio, dopo una pausa per le vacanze, con un piatto di pomodori dal sapore mediterraneo, fin troppo facile, forse un po’ scontato ma mai banale, fresco e saporito, per questo primo assaggio d’estate. Non ho messo in valigia il pc; è rimasto a casa, relegato in fondo ad un cassetto, ad aspettare il mio ritorno. Persino lui sa che quando sono in vacanza, mi siedo davanti al mare, metto in borsa pensieri e parole…… e lì rimango.

 

Ingredienti per 5/6 persone

8 pomodori maturi, 90/100g di pangrattato, 1 mazzetto di prezzemolo, 40g parmigiano grattugiato, sale, pepe, olio extravergine.

 

Preparazione

Lavate i pomodori e tagliateli a metà orizzontalmente, capovolgeteli e strizzateli leggermente per far loro perdere l’acqua di vegetazione e i semi in eccesso. In una terrina mescolate il pangrattato con il prezzemolo tritato, il parmigiano, 2/3 cucchiai di olio, un pizzico di sale e pepe e con il composto ottenuto farcite i pomodori. Disponeteli, uno accanto all’altro, su una teglia ricoperta di carta forno e irrorateli con un filo d’olio extravergine. Infornateli a 190/200° per circa 50 minuti. Serviteli tiepidi o freddi.

 

Trucchi e suggerimenti

Per una gratinatura più dorata, a fine cottura mettete il forno in posizione grill per qualche minuto. Se si preferisce, si può sostituire il pangrattato con del pancarrè privato della crosta e tritato col prezzemolo.

 

 





RISOTTO CON ZUCCHINE E TALEGGIO

12 04 2014

risotto con zucchine e taleggio

Ingredienti per 2 persone
140g riso carnaroli, 1 zucchina, 80g taleggio, 30g burro, ½ bicchiere di vino bianco, brodo vegetale, parmigiano grattugiato.

Preparazione
Riducete a julienne la zucchina con l’apposito tritaverdure e preparate il solito brodo vegetale con cipolla, carota e sedano. Fate spumeggiare la metà del burro in una padella (io uso una padella larga ma voi regolatevi come preferite ), aggiungete il riso e fatelo tostare fino a quando i chicchi diventeranno trasparenti, sfumate con il vino, fate evaporare e aggiungete la julienne di zucchina. Versate il brodo bollente 1 mestolo alla volta e portate a cottura, unendo, qualche minuto prima, il taleggio a tocchetti. Mescolate bene, spegnete e mantecate il risotto fuori dal fuoco con il resto del burro e parmigiano grattugiato a piacere.

Trucchi e suggerimenti
Un primo piatto svelto e semplice, in cui la delicatezza della zucchina sposa in modo egregio il sapore più robusto del taleggio. Ah, dimenticavo: in questo risotto non c’è soffritto.





SPAGHETTI CON MELANZANE E RICOTTA

29 03 2014

spaghetti con melanzane e ricotta

Ingredienti per 4 persone
320g spaghetti, 1 melanzana (400g circa ), 250g sugo di pomodoro, 100g ricotta, 6/7 foglie di basilico fresco, scaglie di parmigiano qb, sale, pepe, 6/7 pomodorini datterini, olio di semi di arachidi per friggere.

Preparazione
Tagliate la melanzana a cubetti, lasciateli spurgare in un colapasta cosparsi di sale grosso, quindi sciacquateli ed asciugateli bene. Friggeteli in padella con olio ben caldo, sgocciolateli e poneteli su carta da cucina, tenendoli in caldo. In una ciotola lavorate la ricotta con un filo d’olio e un po’ d’acqua di cottura della pasta fino a ridurla in una crema piuttosto liquida e tenetela da parte. Preparate un sugo di pomodoro  in un’altra padella. Lessate in acqua bollente salata gli spaghetti scolandoli molto al dente. Trasferite i cubetti di melanzana nella padella del sugo, aggiungete la crema di ricotta, i pomodorini tagliati a metà e gli spaghetti. Fate mantecare a fuoco vivace qualche minuto finché tutti gli ingredienti si saranno amalgamati perfettamente e profumate con le foglie di basilico fresco. Spegnete il fuoco e cospargete con scaglie di parmigiano. Servite immediatamente.

Trucchi e suggerimenti
Per una migliore presentazione potete friggere 2 fette di melanzana intere a testa, posizionandole su ciascun piatto. Questa è una preparazione che potrei definire….DIVERSAMENTE NORMA, per la stretta somiglianza con l’altra ricetta ben più famosa ed è nata una volta che non avevo in casa la ricotta salata. Il risultato è stato talmente lusinghiero che non ho più cambiato. Per dirla con i miei: una ricetta da circoletto rosso!!!!!!!!

 





PLUM-CAKE SALATO ALLE ZUCCHINE

22 02 2014

cake salato alle zucchine

Ingredienti

3 zucchine (600g), 3 uova, 130g farina 00, 50g nocciole o mandorle, 10g lievito per torte salate, 130g latte, 60g olio extravergine, 40g parmigiano grattugiato, sale, pepe, noce moscata.

 

Preparazione

Lavate le zucchine e riducetele a julienne. Fatele saltare per 6/7 minuti in una padella con 2 cucchiai di olio; salate pepate e fatele raffreddare. In una ciotola capiente sbattete con la frusta elettrica le uova unendo un pizzico di noce moscata. Aggiungete il latte intiepidito e l’olio rimasto. Tritate finemente al mixer le nocciole tenetendone da parte qualcuna che servirà per la decorazione e unitele alla farina e al lievito, quindi amalgamate il tutto al composto di uova. Insaporite col parmigiano grattugiato, inserite anche le zucchine e mescolate con cura. Rivestite uno stampo da plum-cake con un foglio di carta da forno bagnato  e strizzato, riempitelo col composto di zucchine e decorate  la superficie con le nocciole avanzate tritate grossolanamente. Fate cuocere in forno già caldo a 180° per 40/45 minuti. Servite il cake caldo, tiepido o freddo.

 

Trucchi e suggerimenti

Questa è una torta salata; non ho usato però pasta sfoglia o briseè eliminando così l’apporto di burro in esse contenuto (tutto questo solo per sentirmi meno colpevole nei confronti dei grassi aggiunti….). E’ un ottimo secondo vegetariano, addirittura un piatto unico per la completezza dei suoi ingredienti e, cosa non secondaria, si può preparare in anticipo e scaldare a fette all’ultimo momento. Io ho usato le nocciole che avevo in dispensa, ma potete variare la frutta secca a piacere, purché si possa macinare finemente.

  

 

 





PAPPARDELLE AL RAGU’ DI MAIALE UBRIACO

8 02 2014

pappardelle al sugo di maiale ubriaco

Perché non c’è niente di meglio di un ottimo piatto di pasta per accontentare tutti.

Ingredienti per 2 persone

Per le pappardelle: 100g farina di grano duro, 1 uovo, acqua qb.

Per il ragù: 250g di lonza o coppa di maiale, 1 gambo di sedano, 1 carota, ½ cipolla, ½ bicchiere di vino rosso, 2 foglie di alloro, 1 cucchiaino di farina, parmigiano grattugiato.

 

Preparazione

Lavorate velocemente la farina con l’uovo, aggiungendo poca acqua se serve, fate un panetto e lasciatelo riposare in frigo per almeno mezz’ora. Stendete la pasta col mattarello e ritagliate le pappardelle. Riducete a dadolata cipolla carota e sedano e tagliate a coltello la carne ottenendo dei cubettini (non va macinata).  Scaldate poco olio in padella e soffriggete le verdure con 1 foglia di alloro, aggiungete la carne, spolverate con poca farina che servirà a legare il sugo, sfumate col vino, lasciate evaporare, aggiustate di sale e pepe e portate a cottura a padella coperta ( serviranno 20/25 minuti). Lessate le pappardelle in acqua bollente salata con l’aggiunta della seconda foglia di alloro (se sono quelle fatte in casa, saranno pronte non appena l’acqua riprenderà il bollore), scolatele e fatele saltare nella padella del ragù per qualche minuto, aggiungendo se serve un po’ d’acqua di cottura della pasta. Impiattate e spolverate con abbondante parmigiano.

 

Trucchi e suggerimenti

Le ho chiamate pappardelle al ragù ubriaco per la dose di vino rosso usato, che può essere aumentata o diminuita a discrezione e che, a mio parere, sostituisce in modo egregio il pomodoro che non c’è in questa preparazione. Per un gusto ancora più saporito (come se ce ne fosse bisogno…..) si può aromatizzare il parmigiano grattugiato con foglioline di sedano o prezzemolo tritate finemente.





CROCCHETTE DI ZUCCA

16 12 2013

crocchette di zucca

Ci facciamo pure un aperitivo con la zucca?

 

Ingredienti

600g zucca già pelata, 1 mozzarella, 1 uovo, 2 cucchiai parmigiano grattugiato, noce moscata, sale, pangrattato, olio di semi di arachidi.

 

Preparazione

Tagliate a fette la zucca, ponetela su una teglia ricoperta con carta forno e cuocetela in forno a 180° fino a quando si sarà ammorbidita (ci vorranno 20/25 minuti circa). Mettetela in una ciotola, aggiungete un po’ di sale, l’uovo, il parmigiano, una spolverata di noce moscata e frullate il tutto. Aggiungete poco pangrattato solo se serve a raggiungere la giusta consistenza per comporre le crocchette. Formate delle palline con il composto aiutandovi con le mani  inumidite e mettete al centro di ogni crocchetta un cubetto di mozzarella. Chiudetele bene, fatele passare nel pangrattato e friggetele nell’olio. Fatele asciugare su carta assorbente e servitele calde.

 

Trucchi e suggerimenti

Ottime per un aperitivo  in compagnia e il momento è ideale per ritrovarsi e scambiarsi gli auguri, ma dato che a volte è complicato friggerle all’ultimo momento ( si dovrebbe però…..), si possono preparare in anticipo  e  scaldate in forno poco prima di servirle.





RISOTTO CON ROBIOLA E SUCCO DI MELOGRANO

23 10 2013

risotto con robiola e succo di melograno

Quest’anno, l’albero di melograno del mio giardino ha fatto moltissimi frutti e con il succo ricavato da alcuni di questi (con molta pazienza a dire il vero….), ho preparato questo delicatissimo risotto!

 

Ingredienti per 2 persone

140g riso carnaroli, 80g robiola, ½ bicchiere succo di melograno (ricavato schiacciando i semi nello schiacciapatate), brodo vegetale, olio extravergine, 1 noce di burro, parmigiano grattugiato.

 

Preparazione

Preparate un brodo vegetale. In una casseruola fate rosolare la noce di burro con un cucchiaio d’olio extravergine, aggiungete il riso e fatelo tostare fino a quando i chicchi  diventeranno quasi trasparenti. Sfumatelo con il succo di melograno, fate evaporare e continuate aggiungendo il brodo bollente un mestolo alla volta. Qualche minuto prima della cottura unite la robiola a pezzetti e mescolate fino a quando si sarà sciolta completamente e il risotto avrà raggiunto la mantecatura ideale. Spegnete il fuoco e spolverate con parmigiano a piacere.

 

Trucchi e suggerimenti

Quello dello schiacciapatate è un trucco imparato recentemente cercando su internet; ci vuole un po’ di pazienza, ma il risultato  è assicurato! Non sto inoltre a raccontarvi le molteplici proprietà di questo specialissimo frutto, certo è che il piacere di preparare questo risotto è per me pari a quello di gustarlo!!!!!!





GNOCCHI ALLA “BAVA” DI NONNA MARIA

28 03 2013

gnocchi alla bava di nonna Maria

Questi gnocchi mi riportano alla mente nonna Maria, ramo veneto della famiglia, che li preparava proprio così e li chiamava “alla bava”  per l’effetto filante del formaggio fuso. Io li ho sempre apprezzati molto e cucinarli come lei è per me come rinnovarne il ricordo.

 

Ingredienti per 2 persone

250g patate, 70g farina 00, 30g burro, 80g emmenthal, parmigiano grattugiato qb, 1 cucchiaino di zucchero, noce moscata.

 

Preparazione

Lessate le patate con la buccia, pelatele e schiacciatele subito con lo schiacciapatate. Fatele intiepidire, unite la farina setacciata, un pizzico di sale e lavorate il tutto fino ad ottenere un impasto liscio ed elastico. Formate dei lunghi cilindri da cui ricaverete gli gnocchi e disponeteli su una spianatoia infarinata (se volete, rigateli con i rebbi di una forchetta). Affettate sottilmente il formaggio, mettetelo in una terrina con il burro a pezzetti e fatelo sciogliere sul fuoco basso a bagnomaria. Nel frattempo lessate gli gnocchi in abbondante acqua salata (aggiungete 1 cucchiaio d’olio così non si attaccano), scolateli appena verranno a galla e metteteli nella terrina del formaggio, aggiungete lo zucchero, il parmigiano a piacere e una buona spolverata di noce moscata. Mescolate e serviteli immediatamente.

 

Trucchi e suggerimenti

Un buon consiglio è quello di unire la farina alle patate poco alla volta perché la consistenza degli gnocchi varia a seconda del tipo e dell’umidità delle patate stesse.

 





TORTINO DI ZUCCHINE

23 03 2013

tortino di zucchine

Ingredienti

250g pasta brisèe, 500g zucchine, 2 uova, 250g ricotta, 50g parmigiano grattugiato, olio, sale pepe.

 

Preparazione

Tagliate le zucchine a rondelle e fatele rosolare in padella con poco olio per 10 min. a fuoco vivace. Salate e pepate e fatele raffreddare. In una ciotola sbattete leggermente le uova (tenetene da parte 2 cucchiai che serviranno per spennellare la superficie). Lavorate in una terrina la ricotta, aggiungete le uova sbattute, il parmigiano e le zucchine. Stendete la pasta brisèe con la carta in cui è avvolta direttamente in una tortiera e bucherellatela con una forchetta. Riempitela con il composto di zucchine, ripiegate bene i bordi e spennellateli con l’uovo rimasto. Infornate a 180° per 40/45 min. Servitela calda o tiepida come preferite.

 

Trucchi e suggerimenti

Questa è una preparazione semplice con pochi ingredienti e forse per questo anche molto leggera e delicata. Potete però sostituire la ricotta con panna fresca e del formaggio spalmabile e la pasta brisèe con la sfoglia.

 








%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: