L’ALBA DI UN NUOVO ANNO

30 12 2012

DSCN0001

UNA RICETTA DI SPERANZA

E’ destino; le cose a volte ci parlano e questa foto, scattata alcuni giorni fa dal giardino di casa lo fa in modo sorprendente! Il fotografo ha colto, quasi inconsciamente, l’attimo perfetto in cui la luce dell’alba penetra l’intrico dei rami, li attraversa e cerca di imporsi.

E’ questo l’augurio per il nuovo anno; un po’ di luce che riesca a rompere il buio di quello che sta per concludersi, perché un briciolo di speranza ci deve essere…..ci deve essere…. C’è.

Buon 2013.

Annunci




FAGOTTINI DI PANE CARASAU E MIELE

22 12 2012

fagottini di pane carasau e miele

Ingredienti per 4 fagottini

2 mezzelune di pane carasau, 100g pecorino sardo morbido , miele.

 

Preparazione

Tagliate a fettine il formaggio. Fate passare 2 o 3 volte sotto il getto dell’acqua calda il pane carasau per ammorbidirlo e stendetelo su un piano di lavoro. Dividete le 2 mezzelune a metà e le fettine di pecorino in 4 parti e componete i fagottini (vedi foto). Metteteli in forno già caldo a 190/200° per 10 minuti circa. Serviteli caldi spalmati di miele.

 

Trucchi e suggerimenti

Il pecorino tipo “brigante” può sostituire quello sardo, quando non trovate l’originale. Questa ricetta semplicissima l’ho avuta per gentile concessione di un cameriere che me l’aveva servita più volte durante una splendida vacanza in Sardegna. Lui si meravigliava del fatto che mi piacesse così tanto…. ma , come molte volte succede, sono proprio le cose più semplici quelle meglio riuscite!!!

 





FUSILLI AL SALMONE E ARANCIA

20 12 2012

fusilli al salmone e arancia

Ingredienti per 2 persone

80g salmone affumicato, ½ arancia biologica, 2 cucchiai panna, 140g fusilli, prezzemolo, burro, olio.

 

Preparazione

Mettete a cuocere in acqua bollente salata i fusilli( o tagliolini o farfalle etc.etc.). Nel frattempo tagliate a listarelle sottili la scorza dell’arancia e ricavatene anche il succo. In una padella sciogliete una noce di burro e poco olio, aggiungete il salmone tagliato a fettine e fate rosolare qualche minuto. Continuate unendo la panna e irrorate con il succo d’arancia mescolando ancora per 2 minuti. Aggiungete le scorzette e fate saltare la pasta che avrete scolato al dente ( recuperate un po’ d’acqua di cottura che potrebbe servire nel caso l’intingolo risultasse un po’ asciutto). Spolverate con il prezzemolo tritato e servite i fusilli ben caldi.

 

Trucchi e suggerimenti

Se avete in casa i semi di papavero, potete sostituirli al prezzemolo e il piatto sarà comunque ottimo.  Anche l’aggiunta del succo e delle scorzette d’arancia danno quel sapore delicato che si unisce molto bene al salmone e alla panna. E’ una preparazione facile e molto svelta  e quando serve, queste ricette ci risolvono il problema del poco tempo che molto spesso abbiamo per cucinare!!!!!!!!!!





STRUDEL ALLA CREMA DI VANIGLIA

8 12 2012

strudel con crema di vaniglia

Ingredienti per 6/8 persone

1foglio di pasta sfoglia rettangolare, 2 mele, 1 pera,100g uvetta sultanina ammollata, 50g burro, 1 cucchiaio di pangrattato, 1 cucchiaio di zucchero,  3 gherigli di noci sbriciolate grossolanamente, qualche cucchiaino di marmellata, scorza grattugiata di ½ limone, cannella qb, zucchero a velo, 1 busta di preparato per crema alla vaniglia (va bene anche quello per la crema pasticcera), latte qb.

 

Preparazione

Tagliate la frutta a dadini e strizzate l’uvetta che avrete ammollato precedentemente in acqua tiepida. Cuocete questi ingredienti in una padella per qualche minuto, aggiungendo lo zucchero e la cannella. In un pentolino fate rosolare per  2/3 min. la metà del burro con il pangrattato mentre l’altra metà la farete fondere a parte. Stendete la pasta sfoglia con la carta in cui è avvolta  direttamente in una teglia da forno e bucherellatela con una forchetta. Dividetela in due  e spennellatela con un po’ del burro fuso. Distribuite su ogni metà il composto di frutta, la scorza di limone, le noci sbriciolate, il pangrattato e la marmellata. Chiudete i due strudel sigillando bene i bordi e fate qualche incisione sopra così non si aprirà in cottura. Spennellateli con il restante burro fuso e  infornateli a 180° per 40/45 min. Nel frattempo preparate la crema, sciogliendo in un pentolino 2 cucchiai di preparato alla vaniglia  con un po’ di latte (aggiungetelo poco alla volta mescolando con una frusta).Portatelo lentamente a ebollizione e spegnete il fuoco (se la crema si addensa troppo, aggiungete ancora un po’ di latte). Spolverate lo strudel con abbondante zucchero a velo e servitelo tiepido sopra la crema ancora calda.

 

Trucchi e suggerimenti

Questo dolce, servito con la crema alla vaniglia, l’ho gustato in montagna e ho trovato questo abbinamento veramente azzeccato!!

 





PIZZOCCHERI A MODO MIO

2 12 2012

pizzoccheri a modo mio

Vorrei fare una premessa prima di scrivere questa ricetta. Non essendo valtellinese non ho la pretesa di conoscere e cucinare quella originale; semplicemente questo è il modo in cui io preparo questo piatto. Le dosi degli ingredienti potete aggiustarle a vostro piacere, perché, come dice mio figlio: “se vuoi un piatto light non mangiare i pizzoccheri!!!!!”. Inoltre vi passo il procedimento per preparare la pasta (ho l’uomo di casa bravissimo sugli impasti di pane e pasta), ma i pizzoccheri venduti nei supermercati sono altrettanto buoni!

 

Ingredienti per 4 persone

200g farina di grano saraceno, 80g farina di grano duro, 200ml circa di acqua, 200g formaggio suddiviso tra bitto-casera-latteria ( anche se ne avete solo due va comunque bene), 4 foglie di verza, 2 patate medie, 70/80g burro, 8 foglie di salvia, 1 spicchio d’aglio, cipolla qb, sale e pepe.

 

Preparazione

Per la pasta– mischiate le due farine, aggiungete poco alla volta l’acqua, impastate fino ad ottenere      un composto consistente. Formate un disco di 2 cm di spessore e lasciatelo riposare per 15/20 min. Tirate col mattarello una sfoglia di 3 mm. e ricavate fettuccine larghe 1 cm e lunghe 7/8 cm.

Preparate ora tutti gli ingredienti: tagliate a dadini le patate e a striscioline le verze togliendo la costa centrale più dura. A parte tritate finemente la cipolla e l’aglio e sminuzzate la salvia. Infine tagliate a dadini anche i formaggi. Lessate in acqua bollente salata le verze per 10 min, aggiungete le patate e continuate la cottura per altri 5 min. Versate i pizzoccheri (se avete preparato voi la pasta, sono pronti in 2/3 minuti). Mentre le verdure cuociono fate appassire la cipolla con poco burro in un pentolino, aggiungete l’aglio, la salvia, sale e pepe, il rimanente burro e rosolate qualche minuto ancora. Scolate pasta e verdure, disponetene uno strato in una zuppiera, distribuitevi sopra il soffritto di burro e salvia, i dadini di formaggio e continuate con gli strati fino all’esaurimento degli ingredienti.

Trucchi e suggerimenti

Se vi piace il gusto della noce moscata, potete aggiungerne un po’ al soffritto. E buon appetito!!!!!!

 

 








%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: