TAGLIOLINI CON GAMBERI E ZUCCHINE

11 11 2014

tagliolini con gamberi e zucchine

Ingredienti per 2 persone

6/8 gamberi, 1 zucchina, 1 spicchio d’aglio, 8/10 pomodorini ciliegia, ½ bicchiere di vino bianco, sale, pepe, prezzemolo tritato, olio extravergine.

 

Preparazione

Lavate i gamberi e praticate loro un’incisione sul dorso togliendo il filo nero. Soffriggete lo spicchio d’aglio intero in padella con poco olio, aggiungete i pomodorini tagliati a metà e i gamberi, rosolando a fuoco vivace per qualche minuto. Unite la zucchina tagliata a julienne e continuate la cottura per 1 minuto. Bagnate col vino, fate evaporare, aggiustate di sale e pepe, e cuocete per 4/5 minuti ancora a padella coperta, togliendo l’aglio alla fine. Nel frattempo buttate i tagliolini in acqua bollente salata, cuoceteli al dente, scolateli e fateli saltare con il sugo preparato. Spolverate il tutto con il prezzemolo tritato e servite.

 

Trucchi e suggerimenti

Un primo piatto velocissimo, molto delicato, semplice ma di grande effetto. Se si hanno i gamberi surgelati ( io ne ho sempre di scorta in freezer) è un gioco da ragazzi preparare questo piatto, anche se si ha poco tempo. Se ne avete voglia, fatevi la pasta fresca (io l’ho fatto) impastando, per 2 persone, 100g di farina di grano duro con 1 uovo, facendo riposare il panetto in frigo per mezz’ora, tirando l’impasto  col mattarello e ritagliando poi i tagliolini della larghezza di ½ cm. In questo caso, vanno scolati appena vengono a galla. E se non avete i tagliolini, gli spaghetti non sfigureranno di certo………

 

 





INSALATA DI MELONE, QUARTIROLO E FAGIOLINI

20 07 2014

insalata di melone e fagiolini

Un’idea rinfrescante e originale per una cena d’estate.

 

Ingredienti per 4 persone

1 melone piccolo, 300g di fagiolini, 250g di quartirolo fresco, 8/10 pomodorini, 7/8 foglie di menta, sale, pepe, olio extravergine.

 

Preparazione

Tagliate il melone a fette, eliminate la buccia e tagliate la polpa a cubetti non troppo piccoli. Lavate e mondate i fagiolini (da noi sono i cornetti), lessateli in acqua bollente salata, scolateli e fateli raffreddare; tagliateli quindi a metà. Tagliate a metà i pomodorini e in una insalatiera mescolateli ai fagiolini. Aggiungete il quartirolo sbriciolato grossolanamente e le foglie di menta spezzettate. In una ciotola preparate un’emulsione con sale pepe e olio extravergine, versatelo sull’insalata, mescolate delicatamente e servite.

 

Trucchi e suggerimenti

Una ricetta  molto, molto gradevole per  “risolvere” velocemente e con poca fatica  la cena, con il gusto dolce del melone che sposa a perfezione il salato del formaggio e le foglioline di menta che danno un bel sentore di freschezza a tutta la preparazione. Ottimo piatto unico per queste serate calde, che io preparo in piatti singoli per una migliore presentazione.





SPAGHETTI CON PESTO E RICOTTA

28 05 2014

spaghetti con pesto e ricotta

Della serie: poca spesa, molta resa…….

Ingredienti per 4 persone

320g spaghetti, 200g salsa di pomodoro, 150g ricotta, 2 cucchiai di pesto, 1 spicchio d’aglio, olio extravergine, sale, pepe, 3/4 pomodorini pachino, qualche foglia di basilico.

 

Preparazione

Fate soffriggere dolcemente in padella l’aglio con poco olio, toglietelo, aggiungete la salsa di pomodoro, salate, pepate e cuocete per una decina di minuti. Lavorate in una ciotola la ricotta con il pesto e tenete da parte la crema così ottenuta. Cuocete gli spaghetti in acqua salata conservando un po’ d’acqua di cottura, scolateli e passateli nella padella del sugo, aggiungendo a questo punto i pomodorini tagliati a metà, il composto di ricotta e pesto e, se serve, un po’ d’acqua di cottura della pasta. Mantecate velocemente e servite irrorando con un filo d’olio extravergine e una fogliolina di basilico fresco.

 

Trucchi e suggerimenti

Un’idea per un primo piatto fresco e molto piacevole, velocissimo,  con ingredienti che abbiamo sempre a disposizione e con una resa finale di tutto rispetto. Io ad esempio,  per velocizzare queste preparazioni, uso preparare del sugo di pomodoro, porzionarlo in vasetti di vetro e riporlo nel congelatore, così da averlo subito pronto quando mi serve per questi piatti speedy………

 

 

 





LASAGNETTE DI MELANZANE E ZUCCHINE

19 05 2014

lasagnette di melanzane e zucchine

Ingredienti per 2 persone

1 melanzana, 2 zucchine piccole, 150g quartirolo fresco, 10/12 pomodorini, olio extravergine, sale, pepe, origano.

 

Preparazione

Tagliate a fette sottili per il lungo la melanzana e le zucchine con l’aiuto di una affettatrice. Salatele leggermente e lasciatele spurgare. Tagliate il quartirolo a fette dello stesso spessore delle verdure e i pomodorini a cubettini. Foderate con carta forno una teglia e componete le lasagnette, una alla volta, in questo modo: stendete sul fondo una fetta di melanzana, poi 2 fette di zucchina, coprite con i pomodorini e il quartirolo spezzettato e fate un altro strato con gli stessi ingredienti. Continuate con le altre lasagnette fino a riempire completamente la teglia. Spolverate con l’origano, una macinata leggera di pepe e irrorate con l’olio. Infornate a 200° per 20/25 minuti, utilizzando il grill a fine cottura per qualche minuto.

 

Trucchi e suggerimenti

Per questa ricetta, mi piace usare il quartirolo fresco (non quello stagionato), ma credo che anche una buona mozzarella faccia al caso nostro. Colori, sapori e una bella presentazione fanno il resto!!!!





SPAGHETTI CON MELANZANE E RICOTTA

29 03 2014

spaghetti con melanzane e ricotta

Ingredienti per 4 persone
320g spaghetti, 1 melanzana (400g circa ), 250g sugo di pomodoro, 100g ricotta, 6/7 foglie di basilico fresco, scaglie di parmigiano qb, sale, pepe, 6/7 pomodorini datterini, olio di semi di arachidi per friggere.

Preparazione
Tagliate la melanzana a cubetti, lasciateli spurgare in un colapasta cosparsi di sale grosso, quindi sciacquateli ed asciugateli bene. Friggeteli in padella con olio ben caldo, sgocciolateli e poneteli su carta da cucina, tenendoli in caldo. In una ciotola lavorate la ricotta con un filo d’olio e un po’ d’acqua di cottura della pasta fino a ridurla in una crema piuttosto liquida e tenetela da parte. Preparate un sugo di pomodoro  in un’altra padella. Lessate in acqua bollente salata gli spaghetti scolandoli molto al dente. Trasferite i cubetti di melanzana nella padella del sugo, aggiungete la crema di ricotta, i pomodorini tagliati a metà e gli spaghetti. Fate mantecare a fuoco vivace qualche minuto finché tutti gli ingredienti si saranno amalgamati perfettamente e profumate con le foglie di basilico fresco. Spegnete il fuoco e cospargete con scaglie di parmigiano. Servite immediatamente.

Trucchi e suggerimenti
Per una migliore presentazione potete friggere 2 fette di melanzana intere a testa, posizionandole su ciascun piatto. Questa è una preparazione che potrei definire….DIVERSAMENTE NORMA, per la stretta somiglianza con l’altra ricetta ben più famosa ed è nata una volta che non avevo in casa la ricotta salata. Il risultato è stato talmente lusinghiero che non ho più cambiato. Per dirla con i miei: una ricetta da circoletto rosso!!!!!!!!

 





IL CONIGLIO ALL’ISCHITANA

18 01 2014

coniglio all'ischitana

Ricetta semplice, delicata e originale. Direttamente da Ischia, dove Massimo, chef dell’hotel Bellevue, ce l’ha preparata in modo sublime per una serata a tema. Io ho voluto rifarla, con esito più che soddisfacente ( i miei hanno gradito molto).

 

Ingredienti

1 coniglio, aglio, olio, vino bianco, pomodorini, basilico, prezzemolo, sale, pepe.

Preparazione

Questa è la ricetta originale.

Il coniglio all’ischitana è la preparazione ideale per esaltare la qualità degli animali allevati in fossa. Il coniglio, insieme ad una testa di aglio intera, viene rosolato a tocchi, generalmente 8 +2 (testa e coda), nella sartana, la tradizionale padella di rame. Dopo la rosolatura, viene trasferito nel tiano, pentola di terracotta, particolarmente indicata perché uniforma il calore delle fiamme e mantiene l’umidità. Si aggiungono quindi vino bianco e pomodorini. A cottura ultimata, l’intingolo è insaporito con basilico e prezzemolo. Le interiora, in particolare le ‘mbrugliatell e il fegato (considerato uno dei pezzi più pregiati) precedentemente pulite e messe a bagno in acqua, limone e vino, sono cucinate (vengono aggiunte dopo la fase di rosolatura) avvolte nel prezzemolo o nel basilico. Il sugo che si ottiene al termine della cottura è utilizzato per condire la pasta.

 

Trucchi e suggerimenti

Non possedendo la sartana (pentola originale) ho seguito, nel preparare questo piatto, la ricetta originale (usando però solo 3 spicchi di aglio che ho levato a fine cottura perché non a tutti piace trovarselo nel piatto ed eliminando la testa), rosolando però la carne in una padella antiaderente e passandola poi nella pentola di terracotta. Il risultato di questa cottura, semplicissima nella sua esecuzione, è stato ottimo e spero che la foto gli renda giustizia. Come contorno ho infornato delle semplici patate al rosmarino.

Come per la pastiera napoletana, postata qualche tempo fa, vorrei aggiungere alcune notizie relative al coniglio da fossa di Ischia.

 Piatto della festa per eccellenza, il coniglio è il simbolo del legame profondo degli ischitani con la terra e dei rapporti comunitari che questo legame implica.  La tradizionale “consigliata”, infatti, viene organizzata in occasione dell’inaugurazione di una nuova casa, di un evento speciale o anche la domenica, unico giorno di aggregazione per tutta la famiglia.

Molto singolare il metodo di allevamento, che avviene in fosse scavate nel terreno profondo anche tre, quattro metri dalle quali si diramano cunicoli scavati dai conigli stessi.

Il coniglio, quindi, ha a disposizione un ambiente naturale e, soprattutto, ha la possibilità di muoversi e scavare; le sue carni sono, per questa ragione, più sode e saporite di quelle degli altri animali allevati in gabbie. Si calcola che sull’isola d’Ischia vi siano ancora un migliaio di Fosse adeguate a questo tipo di allevamento.





FARFALLE CON FAGIOLINI NOCI E POMODORI SECCHI

5 08 2013

cravattine con fagiolini e pomodori secchi

Caldo, caldo, caldo….. la voglia di cucinare se ne è andata in vacanza, così oggi ho rimediato il pranzo con questa buona pasta fredda.

 

Ingredienti per 4 persone

300g farfalle, 10/12 fagiolini verdi, ½ cetriolo, 4 pomodori secchi, 10 olive nere, 5 noci, 9/10 pomodorini, erbe aromatiche fresche qb, sale, pepe, olio extravergine.

 

Preparazione

Tagliate a metà i pomodorini, a cubettini il cetriolo, a metà le olive, a pezzetti i pomodori secchi asciugati dal loro olio e sbriciolate grossolanamente le noci. Mescolate il tutto in una ciotola grande, aggiungete le erbe aromatiche tritate ( salvia, prezzemolo, basilico, timo, origano etc.) e condite con olio e una buona macinata di pepe ( se avete tempo lasciate insaporire le verdure per una ventina di minuti). Mettete a cuocere la pasta in acqua salata e 5/6 minuti prima della cottura aggiungete i fagiolini che avrete tagliato a 1 cm di lunghezza. Scolate la pasta e passatela sotto il getto dell’acqua fredda, versatela nella ciotola delle verdure, mescolate bene e aggiungete olio, sale e pepe se serve. Decorate a piacere con qualche foglia di basilico.

 

Trucchi e suggerimenti

Ottimi anche i fusilli per questa pasta fredda e se avete del pesto pronto, aggiungetene un paio di cucchiai per un sapore più robusto. Naturalmente le dosi di questo piatto possono variare in base al gusto personale.





INSALATA FANTASIA CON FETA E CETRIOLI

12 06 2013

Insalata fantasia con feta

Tempo d’estate tempo d’insalate!!

Ingredienti per 2 persone

1 mela, 100g feta, 2 carote, 1 cetriolo, 6/7 olive nere denocciolate, 1 mazzetto di rucola, 2/3 filetti di peperone grigliato sott’olio, 2 pomodorini, sale, pepe, olio extravergine.

 

Preparazione

Pelate le carote e il cetriolo e tagliate le prime a listarelle e il secondo a rondelle. Dividete in due le olive, riducete a cubetti la feta e a pezzetti i filetti di peperone. Sbucciate la mela e tagliatela finemente a spicchi (acidulatela un po’ col limone per non farla scurire). Infine spezzettate grossolanamente la rucola. Componete l’insalata direttamente in una ciotola unendo tutti gli ingredienti. Condite con un pizzico di sale, pepe, irrorate con un buon olio extravergine e decorate con i due pomodorini.

 

Trucchi e suggerimenti

Questa volta mi sono divertita a presentare il piatto in modo un po’ scenografico, cercando anche l’abbinamento cromatico degli ingredienti, perché, come si dice, anche l’occhio vuole la sua parte!! Ma se non avete tempo, buttate tutto in una ciotola, condite e servite. Potete sostituire la rucola con un’insalatina fresca e, se non vi piace la feta potrebbe andare bene anche il quartirolo. E’ un secondo piatto completo, fresco, saporito, con tutti gli ingredienti che si sposano fra di loro in maniera veramente ottima!!

 





UNO SPUNTINO VELOCE

10 05 2013

Uno spuntino veloce

CREMA DI CAROTE AL FORMAGGIO

Ingredienti

200g formaggio spalmabile, 200g carote, pepe, olio, pancarrè.

 

Preparazione

Grattugiate finemente le carote e lavoratele in una ciotola con il formaggio (philadelphia, caprino, robiola, quello che preferite), aggiungete un pizzico di pepe o peperoncino in polvere, un filo di olio extravergine e la crema è pronta. Tagliate a metà le fette di pancarrè, scaldatele qualche minuto in forno così risulteranno croccanti e copritele con questa salsa al formaggio, delicatissima e sempre apprezzata dai miei commensali. A completamento dello spuntino ho infilato su alcuni stuzzicadenti, ciliegine di mozzarella, foglioline di basilico e pomodorini (io ho impiegato 10 minuti per preparare tutto).

 

Trucchi e suggerimenti

Non aggiungete subito tutte le carote al formaggio, valutate, assaggiando prima, il giusto equilibrio dei sapori. E’ ancora meglio preparare questa crema con anticipo e lasciarla qualche ora in frigo. Io la uso anche per farcire i vol-au-vent e può essere un’idea per un antipasto o un aperitivo!!!!!!





LA CALAMARATA DI BEPPE

27 04 2013

la calamarata di Beppe

Della serie…..oggi cucina lui!!!

Questa è una ricetta di Beppe e  ho lasciato a lui l’onere e l’onore di preparare questo piatto buono buono buono……

 

Ingredienti per 2 persone

180g pasta tipo calamarata, 4 gamberoni, 10 code di mazzancolle, 200g anelli di totano, 100g vongole, 100g cozze, 4 pomodorini pachino, 4 pomodori secchi, 2 cucchiai olive taggiasche, 1 cucchiaio scarso di capperi, 3 cucchiai passata di pomodoro, ½ cipolla piccola, peperoncino, basilico, prezzemolo tritato, olio extravergine, vino bianco, brodo di pesce ( si prepara con il carapace dei crostacei unito a cipolla, sedano e carota).

 

Preparazione

Sgusciate i crostacei, lasciando attaccata la testa ai gamberoni. Lavate e pulite le cozze e le vongole e fatele aprire in padella con il vino e poco prezzemolo. Toglietele dai gusci e filtrate il liquido di cottura. In un largo tegame con olio, fate rosolare la cipolla tritata e gli anelli di totano. Sfumate con un po’ di vino e fate cuocere per 10 min. circa a fuoco vivace.  Aggiungete tutti gli altri ingredienti tranne i crostacei e portate a cottura (ci vorranno solo altri 5 min.) allungando con qualche mestolo di brodo e il liquido dei molluschi. Unite i gamberoni e le mazzancolle  e cuocete per altri 3 min. Nel frattempo lessate la pasta in abbondante acqua salata, scolatela e fatela saltare nella padella del pesce. Cospargete con prezzemolo, irrorate con un filo di olio e servite.

 

 Trucchi e suggerimenti

Fate un’incisione sul dorso delle mazzancolle per togliere il filo nero che è molto amaro. E’ ottima cosa avere tutti gli ingredienti pronti prima di iniziare la preparazione, il resto verrà da sé!!!








%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: