PANE INTEGRALE ALLA RICOTTA E MIELE

13 03 2014

pane integrale alla ricotta e miele

E’ buona abitudine iniziare la giornata con una colazione importante e cosa c’è di meglio di una fragrante fetta di pane fatto in casa, magari appena tostato, spalmato di ottima marmellata e accompagnato da una fumante tazza di tè o latte?

 Ingredienti

500g farina integrale, 200ml d’acqua, 15g lievito di birra, 170g ricotta, 2 cucchiai di miele, latte, sale.

 

Preparazione

Disponete la farina su una spianatoia, fate un buco al centro e versateci il lievito sciolto nell’acqua tiepida, il miele e un pizzico di sale. Aggiungete la ricotta e impastate fino a ottenere un composto liscio e morbido. Ponetelo in una ciotola oliata leggermente, coprite con un panno e fate riposare in luogo tiepido per 1 ora. Riprendete l’impasto e lavoratelo ancora per qualche minuto, dategli una forma a cilindro e inseritelo in uno stampo da plum-cake imburrato e infarinato. Ricoprite di nuovo con il panno e lasciate lievitare ancora per 1 ora. Spennellate la superficie con un po’ di latte e mettete in forno caldo a 200° per 10 minuti; abbassate a 180° e continuate la cottura per altri 30 minuti. Togliete il pane dallo stampo e lasciate raffreddare. Servitelo a fette o leggermente tostato accompagnato a piacere da miele, marmellata o, per uno spuntino salato, da formaggi o salumi.

 

Trucchi e suggerimenti

Per una cottura ottimale, fate sempre la prova stecchino e, per sveltire la preparazione, come ho fatto io in questo caso, si possono utilizzare ottime farine già pronte (io ho usato un mix per pane integrale contenente anche farina integrale di farro, di segale, lievito secco, semi di lino e di girasole). Un pane veramente speciale per una sana colazione. Se poi si aggiunge una marmellata fatta in casa (ne faccio una squisita di arance, per chi vuole vedere il post del 20/11/2012), la colazione perfetta è servita!!

Annunci




UN PANDOLCE A COLAZIONE

13 01 2014

Il pandolce della tradizione

Dopo i panettoni e i pandori delle feste, avevo voglia di qualcosa di semplice, genuino, direi quasi d’antico come questo pane……….

 Ingredienti

300g farina 00, 25g lievito di birra (1 cubetto), 30g zucchero, 1 uovo, 125ml latte, 60g burro, scorza di 1 limone bio, sale.  50g di burro e zucchero qb per la rifinitura.

Preparazione

In una ciotola stemperate il lievito nel latte tiepido, unite 1 cucchiaio di zucchero e 4 cucchiai di farina. Amalgamate e mettete il composto a lievitare coperto con un panno per mezz’ora. Ora in un contenitore capiente setacciate il resto della farina, aggiungete lo zucchero rimasto, l’uovo e 60g di burro. Impastate, unite il panetto messo a lievitare precedentemente e la scorza grattugiata del limone. Mettete l’impasto su una spianatoia e lavoratelo energicamente per 6/7 minuti. Rimettetelo nel contenitore, copritelo con un panno e lasciatelo lievitare  ancora fino a quando raddoppierà di volume (3/4 ore). Ungete con un po’ di burro una teglia rettangolare, infarinatela bene e stendeteci l’impasto; coprite e fate riposare ancora per 1 ora. Distribuite sulla superficie i 50g di burro a fiocchetti, spolverate con lo zucchero e infornate a 200° per 20 minuti. Lasciate raffreddare il pandolce e tagliatelo a quadrotti. Ottimo a colazione o per una dolce merenda.

Trucchi e suggerimenti

Non stendete l’impasto col mattarello, ma mettetelo nella teglia come se fosse una focaccia perché è proprio così che deve sembrare. Potete sostituire lo zucchero semolato con quello di canna, io lo faccio sempre ormai con tutti i dolci che preparo, prendendo l’accorgimento di frullarlo un po’ prima di usarlo.

 





CROSTINI CON ROBIOLA, NOCI E SALAME

20 11 2013

crostini con robiola, salame e noci

Aspettando la cena…………

Ingredienti per 8/10 crostini

8/10 fette di pane casereccio o baguette, 100g di robiola, 8/10 fette di salame, 3/4 noci, erbe aromatiche (salvia, origano,  basilico etc. tritate), timo fresco, olio extravergine.

 

Preparazione

In una ciotola mescolate la robiola con le erbe aromatiche, le noci tritate e irrorate con un filo d’olio.  Spalmate il composto sulle fette di pane precedentemente fatte tostare in forno e guarnite con il salame tagliato a listarelle. Sbriciolate sui crostini qualche fogliolina di timo fresco e a piacere aggiungete un filo d’olio.

 

Trucchi e suggerimenti

Se non avete la robiola, usate il caprino, la ricotta o un altro formaggio spalmabile. Anche per il pane, potete usare quello che  preferite, ma suggerirei di non usare il pancarrè, perché sono dei crostini un po’ rustici. Inutile aggiungere che sono ottimi e si preparano in 5 minuti!!!!

Ps. Lo so, ultimamente ho trascurato un po’ il blog per varie ragioni, ma ho seguito e apprezzato, per quanto ho potuto, quelli delle amiche blogger che mi hanno tenuto compagnia in questo ultimo periodo!!!

 

 





PANE AL SESAMO E ALLE NOCI

24 01 2013

pane al sesamo e alle noci

Ingredienti

1kg preparato per pane (farina manitoba e lievito naturale), 600ml acqua tiepida o calda, 15g sale (qb= quantità benessere!!!), 40g olio extravergine, 8/10 gherigli di noci, latte, semi di sesamo.

 

Preparazione

Setacciate la farina su una spianatoia; aggiungete l’acqua, il sale, l’olio e impastate energicamente per 8/10 min. Mettete l’impasto in una grande ciotola, copritela con un canovaccio e infilatela in un sacchetto di plastica. Fate lievitare al caldo per 1 ora. Con metà impasto formate dei piccoli panini, adagiateli su una teglia foderata con carta forno (lasciateli un po’ distanziati perché lieviteranno ancora), copriteli nuovamente col canovaccio e lasciateli riposare al caldo per un’altra ora. Spennellate i panini con un po’ di latte e spolverateli con i semi  di sesamo. Infornate a 200° (il forno deve essere caldissimo) per 18/20 min.

Lavorate l’altra metà dell’impasto inserendo le noci sbriciolate grossolanamente. Formate dei filoncini e fateli riposare, come i panini, sulla teglia coperta dal canovaccio per 1 ora. Infornate a 200° per 12/15 min.

 

Trucchi e suggerimenti

Una precisazione è d’obbligo. Questa non è farina del mio sacco ma di quello del mastro mugnaio di casa!!!!!! Lui usa la farina manitoba perché, essendo ricca di proteine, la rende particolarmente adatta alla panificazione e dà al pane una morbidezza veramente piacevole. In commercio si trova facilmente quella già pronta con il lievito naturale. E …… io non so rinunciare al profumo del pane appena sfornato……………





LA PIADIPIZZA

13 10 2012

OVVERO….. LA PIADINA CHE SEMBRA UNA PIZZA

Ingredienti per 2 persone

2 piadine, 1 mozzarella (125g), passata di pomodoro a piacere, tutti gli ingredienti che preferite per farcire una pizza, origano, olio.

 

Preparazione

Stendete sulla piadina la passata di pomodoro lasciando liberi i bordi e farcitela come meglio credete (vedi foto). Cospargetela con l’origano e irroratela con un filo d’olio. Appoggiatela su una teglia da forno che sarà stato scaldato precedentemente a 240° e cuocetela per 5/6 min. (i bordi della piadina devono essere croccanti ma non bruciati).

 

Trucchi e suggerimenti

Il suggerimento è solo quello di preparare questa piadipizza quando non avete voglia di accendere i fornelli e spadellare ( per quel che mi riguarda, la domenica sera ad esempio…). Il vantaggio è che vi sembrerà di mangiare una pizza molto sottile ed estremamente gustosa, senza l’incombenza di preparare l’impasto classico della pizza. 5 minuti per la preparazione e 5 minuti di forno. Non si può chiedere di più!! Per chi volesse, ho comunque  anche la ricetta per preparare la piadina, ma sono sicura che nessuno la vorrà!!!!!





GRISSINI AROMATICI

15 05 2012

 

Ingredienti per 10/11 grissini

1 foglio di pasta sfoglia rettangolare, 1 uovo, parmigiano grattugiato, pasta d’acciughe, semi di papavero o semi di finocchio o semi di sesamo (a piacere).

 

Preparazione

Stendete il foglio di pasta sfoglia e punzecchiatelo con una forchetta. Sbattete l’uovo in una ciotola e spennellate una metà del foglio. Coprite l’altra metà con il parmigiano grattugiato. Ripiegate la metà con l’uovo sull’altra con il parmigiano chiudendola e premendola un po’ con le mani. Coprite ancora una metà con l’uovo sbattuto e l’altra con uno strato di pasta d’acciughe. Ripiegate di nuovo la metà con l’uovo sull’altra con la pasta d’acciughe.  Fate un altro strato con metà uovo e metà parmigiano e ripiegate sempre  la metà con l’uovo sull’altra. Ora mettete la sfoglia ottenuta tra 2 fogli di carta forno e con un mattarello stendetela cercando di appiattirla bene in modo uniforme. Preparate una teglia da forno coperta con carta forno. Ritagliate con una rotella o un coltello delle strisce di pasta di 1,5 cm e arrotolatele a elica. Ponetele sulla teglia e spennellate la superficie con l’uovo rimasto. Spolverate i grissini con i vari semi a vostro gusto e infornateli a 200° per 15/20 min.

 

Trucchi e suggerimenti

Quando arrotolate i grissini, cercate di tirarli leggermente in lunghezza e poneteli sulla teglia un po’ distanziati perché in cottura raddoppiano di volume. Gustateli come volete, sono buoni in ogni occasione!





FOCACCIA PUGLIESE

27 03 2012

Ingredienti per 1 focaccia
130g farina “00”, 130g farina Manitoba, ½ cubetto lievito di birra, 1 cucchiaino di zucchero, 1 patata lessa piccola, 7/8 pomodorini, 8 olive nere, acqua q.b, un pizzico di sale, origano e olio.

Preparazione
In una ciotola mescolate le farine setacciate. Fate un incavo al centro, versatevi il lievito sciolto in un po’ d’acqua tiepida e lo zucchero. Mettete un pizzico di sale ai bordi (non deve essere a contatto con il lievito), coprite la ciotola con un panno e chiudetela   in un sacchetto di plastica. Lasciate riposare per 20 min. fino a quando si sarà formata una schiumetta sulla superficie. Unite la patata passata allo schiacciapatate, mescolate l’impasto e trasferitelo su una spianatoia. Lavoratelo  energicamente per qualche minuto (aggiungete un po’ d’acqua se serve) fino a renderlo morbido ed elastico. Fate una palla, rimettete l’impasto nella ciotola coprendola di nuovo con un panno e richiudetela nel sacchetto. Deve riposare ancora per 90 min. circa. Stendete l’impasto su una teglia da forno coperta con carta forno, premetevi i pomodorini precedentemente tagliati a metà  e le olive nere (vedi foto). Spolverate la superficie con l’origano e irrorate con l’olio extravergine. Infornate a 200° per 30 min. circa.

Trucchi e suggerimenti
E’ utile far riposare  la focaccia ancora 15 min. circa prima di infornarla.








%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: